menù

Viaggio nelle Isole Eolie tra mare e vulcano

Le Isole Eolie sono la meta preferita da migliaia di turisti ogni anno, si trovano a nord delle coste siciliane in provincia di Messina, e dal 2000 sono parte del patrimonio dell’UNESCO. L’arcipelago è formato da sette isole, Lipari, Panarea, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi e Alicudi, tutte facilmente raggiungibili in traghetto o in aliscafo da Palermo, Cefalù, Messina, Milazzo, Capo d’Orlando, Patti, Sant’Agata di Militello, Reggio Calabria e Napoli. L’atmosfera che si respira su ognuna delle isole è unica e ammaliante.

Lipari, la più grande delle Eolie, è come il resto dell’arcipelago di origine vulcanica. Rimarrete incantati dalla distese di spiagge bianche di pomice e dai colori del mare, dal turchese al blu inteso. Le attrattive di Lipari sono inoltre il Museo Archeologico, le colate di ossidiana e le cave di pomice.

Panarea è di certo la più famosa e movimentata, nonostante sia la più piccola delle isole: è una meta interessante e affascinante per gli amanti della natura, ma è conosciuta soprattutto per la vita notturna e il Raya è la discoteca più affollata dell’arcipelago.

L’unica delle Eolie che ancora oggi ha un vulcano attivo è Stromboli, mentre a Vulcano l’attività è limitata alle fumarole (fuoriuscita di vapore dal terreno), che scorgerete un po’ ovunque nell’isola, una gita notturna è il miglior modo per osservare questo fenomeno affascinante dal mare. Suggestive le spiagge nere di Vulcano e da non perdere la pozza dei fanghi termali.

Se invece cercate pace, silenzio e tranquillità Alicudi e Filicudi sono le due isole incontaminate  dell’arcipelago.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0Email this to someone